giovedì 24 marzo 2016

Risotto con pulpedda


Oggi ho preparato un risotto tipico sardo con la pulpedda, di origini contadine , Ai tempi dei miei nonni era un festoso rito famigliare  ci si spostava di casa in casa quando si ammazzava il maiale per aiutare gli amici a fare provvista di salumi e carne e  mangiare tutti insieme il piatto d'obbligo di quella giornata che era il risotto con la pulpedda, ormai un rito. La pulpedda lasciata riposare un paio d'ore serviva per fare salsiccia e salami.


Ingredienti per 6 persone: 
  
500 gr di riso
500 gr di pulpedda
500 gr di passata di pomodoro fresco
olio extravergine,
mezzo bicchiere di vino bianco
 prezzemolo
1 cipolla
 pepe
alloro
 pecorino grattugiato


ingredienti  per la pulpedda

500 gr di carne  maiale 
1 grammo di pepe nero macinato
1 grammo di aglio 
14 grammi di sale

 Preparazione della pulpedda:


preparare la pulpedda : tagliare la carne di maiale a tocchetti piccoli , pestare l'aglio e il sale con un batti carne fino a farla diventare una crema ,amalgamare aglio  sale e pepe  alla carne .Mescolare rigorosamente a mano in modo da amalgamare bene tutti i sapori....

Preparazione del risotto

In una capiente padella far soffriggere una cipolla affettata nel olio e unirvi la  pulpedda . Quando la carne è rosolata aggiungere  il riso ,mescolare  per qualche minuto  e versare  un bicchiere abbondante di vino bianco, lasciare evaporare e versarvi la passata di pomodoro. Aggiungere un litro abbondante  d acqua   sale pepe e qualche foglia di alloro. mescolare continuamente, e lasciarlo cucinare per 15-20 minuti aggiungendo  se necessario dei mestoli di acqua  bollente.




Servirlo ben caldo, spolverizzato con il pecorino .

Condividi

2 commenti:

  1. E' sempre affascinante scoprire queste ricette della tradizione italiana :-) x me è una vera novità e non sai come vorrei poter fare un generoso assaggio :-P Ne approfitto x lasciarti i miei migliori auguri di felice Pasqua <3 A presto :-)

    RispondiElimina
  2. Veramente particolare questo risotto che ci proponi, ricco di sapori e colori della nostra tradizione.
    Complimenti e buona serata,
    Lory

    RispondiElimina