lunedì 8 febbraio 2016

Amaretti di Ozieri


Per imparare a fare questi amaretti sono andata direttamente ad Ozieri, un paese della Sardegna situato vicino Sassari.
Conosciuta per vari motivi, la cittadina vanta piatti tipici storici, come la spianata un pane simile alla fresa ma molto morbido.
Le Copulettas, ovvero il dolce degli sposi,  un dolce di mandorle ricoperto di glassa finissima, la ricetta di quest'ultimo è ormai quasi segreta in quanto viene prodotto quasi ed esclusivamente ad Ozieri, inoltre a causa della sua fragilità rischierebbe di rompersi durante il trasporto e questo rovinerebbe la bellezza del dolce.
Inoltre ci sono i Sospiri altri piccoli dolci alle mandorle ricoperti di fondente, una glassa di zucchero e acqua, e incartati come le caramelle.
Queste le ricette più conosciute, ma ce ne sono tante altre.



Ma per queste ricette dovrete aspettare ancora qualche post! 
Per ora vi lascio la ricetta di questi Amaretti..



Con queste dosi verranno circa 45 -50 amaretti di medie dimensioni 
Io non li faccio mai troppo grandi, preferisco farli piccini.


Ingredienti 

275 gr di mandorle dolci 
100 gr di mandorle amare 
450 gr di zucchero semolato 
1 limone grattugiato bio
150 gr di albumi (circa 4 albumi) 


Macinare le mandorle finemente e tenerle da parte. 
Montare gli albumi con lo zucchero e la scorza del limone biologico. 
Ora unite i due composti, dovete ottenere un composto abbastanza sodo, non liquido. 
Fare le palline, ora se volete potete passarle nello zucchero ma dovrete farglielo assorbire molto bene, se no potete lasciarli così e poggiarli direttamente sulla placca da forno, rivestita con la carta da forno. 
Infornate nel forno già caldo a 180°C ventilato per circa  15-20 minuti. 


Sfornare e lasciar raffreddare qualche minuto o si romperanno. 



Vi consiglio di fare sempre la prova, ovvero : 
Fate una pallina d'impasto e cuocetela nel forno, e vedete se si abbassano e diventano schiacciati allora dovete aggiungere altre mandorle, se invece notate che l'impasto è troppo asciutto dovere aggiungere altri albumi.

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta. 

A Presto!!*

Condividi

Nessun commento:

Posta un commento